Curiosità

Coronavirus, stop a messe ma a Napoli si prega dal tetto della chiesa

La fede non si ferma, nemmeno con il coronavirus. Lo stop a messe e assembramenti, anche in chiesa, ha costretto tutti a cercare misure alternative. E così il parroco della parrocchia Santa Maria della Salute di piazza De Leva, a Napoli, don Lorenzo Fedele, è salito sul tetto della propria parrocchia, con microfono e cassa, per pregare insieme ai fedeli dei palazzi circostanti.

Stop a messe per il coronavirus, parroco prega sul tetto della chiesa a Napoli

Il prete ha concluso la preghiera con un pensiero particolare per tutti coloro che sono morti a causa del coronavirus rilanciando l’appuntamento con i fedeli per le 21 di questa sera.

Una preghiera per caso

Una preghiera per caso, come ha rivelato don Lorenzo Fedele. “Eravamo saliti sul tetto per provare l’altoparlante per il Rosario come aveva auspicato Papa Francesco e c’era tanta gente sui balconi. Era mezzogiorno e abbiamo deciso di recitare l’angelus e tutti hanno partecipato”.

Domenica la messa

Domenica ci sarà la messa: “Il cardinale Sepe – racconta don Lorenzo – ha approvato l’esperienza e il suo placet ci incoraggia”.

Il video


Le ultime notizie sul coronavirus

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto