Pd contestato a Pomigliano: “Hanno fatto carne da macello degli operai” – VIDEO

La nota: "Gli operai del Si Cobas Fca, insieme ai lavoratori licenziati Hitachi ed attivisti in supporto alle lotte operaie, hanno fatto irruzione nella sala della Feltrinelli dove era in corso l'iniziativa elettorale del Pd e dei sindacati filopadronali"

POMIGLIANO D’ARCO. Contestazione del collettivo Ohm e degli operai di Si Coblas Fiat all’arrivo degli esponenti del Pd a Pomigliano d’Arco. Tra questi, anche Gennaro Migliore, che è stato “accolto” dal lancio di rotoli di carta igienica.

La contestazione

Le immagini della contestazione arrivano dallo stesso collettivo Ohm che sulla propria pagina Facebook ha scritto: “Gli operai del Si Cobas Fca, insieme ai lavoratori licenziati Hitachi ed attivisti in supporto alle lotte operaie, hanno fatto irruzione nella sala della Feltrinelli dove era in corso l’iniziativa elettorale del Pd e dei sindacati filopadronali. Questi pupazzi manovrati dai grandi gruppi capitalistici hanno fatto carne da macello degli operai: difensori oltranzisti del piano Marchionne hanno ancora il coraggio di sputare parole sul rilancio dell’industria per raccogliere voti mentre nelle fabbriche si muore di sfruttamento e di miseria, con le leggi attuate per limitare il diritto di sciopero e reprimere il dissenso stanno rendendo ovunque più difficili le condizioni per la ripresa del conflitto di classe, che è il loro vero incubo, con il Job Act hanno gettato nella disperazione migliaia di persone costrette a tirare a campare con lavori saltuari, fatti di contratti fasulli senza una briciola di garanzia, tramite agenzie interinali, procedure di appalti e finte cooperative hanno legalizzato il caporalato, come sindacalisti vengono adoperati per tenere a freno la ribellione operaia e degli altri settori di classe, e quindi premiati, per aver assolto meritoriamente questa funzione ausiliare al capitale, con benefit stipendi e buonuscite miliardarie”.

TAG