Cronaca

Abusi da prete pedofilo, le vittime si appellano al Papa

NAPOLI. Hanno spiegato anche oggi le loro ragioni contro ‘la pedofilia clericale’ davanti al Duomo di Napoli, dopo la manifestazione di ieri, esponenti della Rete l’Abuso e giovani con la maschera di Anonymous appellandosi a Papa Francesco.

L’appello a Papa Francesco

Uno dei quattro manifestanti, tutti col volto coperto, che ha denunciato di aver subito abusi da un prete della Diocesi nel 1989 quando aveva 13 anni, si rivolge al Papa: ”Ascolti la nostra sofferenza. Vorrei raccontgare le nefandezze di alcuni preti, in particolare di quello che ha cambiato la mia vita”. Mentre fedeli e turisti leggono i volantini, il giovane accusa l’arcivescovo di Napoli, il card. Crescenzio Sepe, responsabile, a suo dire, ”di omissione,indifferenza”.

Il prete chiamato in causa sarebbe stato visto di recente in provincia di Pavia. I quattro – due ragazze e i due giovani che hanno denunciato abusi – sono stati accompagnati da Francesco Zanardi, presidente della Rete l’Abuso, che annuncia per Sepe una diffida alla Congregazione per la Dottrina della fede.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button