Cronaca

Chiedono il pizzo “per conto di zio Giovanni”, arrestati

ERCOLANO. Chiedono il pizzo “in nome di zio Giovanni”, ma i carabinieri li arrestano in flagrante. È accaduto in un noto ristorante nel centro di Ercolano a Salvatore De Gaetano, 38enne in permesso premio dal carcere di Ariano Irpino, dove  era recluso per rapina, Luigi Cozzolino di 42 anni e Luigi Miranda di 47, accusati di tentata estorsione aggravata da finalità mafiose.

I tre si erano presentati in moto al ristorante e mentre Cozzolino e Miranda attendevano fuori in auto, De Gaetano era entrato nel locale chiedendo centinaia di euro per conto di “zio Giovanni”, boss del clan Birra, attualmente in carcere in regime di 41 bis.

Non era la prima volta che accadeva, così il proprietario ha subito denunciato l’estorsione. Giunti sul posto, i carabinieri dell’aliquota operativa di Torre del Greco  e della tenenza di Ercolano, al termine delle formalità, hanno condotto i tre estorsori al carcere di Secondigliano.

Articoli correlati

Back to top button