Cronaca

Lite familiare: droga e proiettili in casa a Pollena Trocchia

I carabinieri intervengono per una lite familiare e trovano droga e proiettili in casa. È accaduto a Pollena Trocchia, dove una 39enne di Cercola si è rivolta ai carabinieri nella giornata di domenica 22 gennaio chiedendo aiuto: “Era ubriaco e mi ha minacciato”.

Pollena Trocchia, lite familiare: droga e proiettili in casa

È così che una 39enne di Cercola ha riassunto ai carabinieri della locale tenenza le ultime ore di ieri. Rientrato a casa ubriaco, avrebbe preteso che la donna acquistasse ancora altri alcolici. Impaurita, la 39enne si sarebbe rifugiata con i figli in caserma, chiedendo aiuto ai militari.

Questi hanno raggiunto la loro abitazione e scoperto che in un casolare attiguo fossero nascosti 220 grammi di marijuana, tre piante di cannabis di circa un metro, un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento delle dosi.

La scoperta

La chiave d’accesso era nelle disponibilità dell’uomo, un 42enne di Pollena Trocchia già noto alle forze dell’ordine. Sequestrati anche sei proiettili calibro 7,65, detenuti illegalmente. Finito in manette per detenzione di droga a fini di spaccio, il 42enne è stato sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali. È responsabile della redazione centrale del network giornalistico L'Occhio.

Articoli correlati

Back to top button