Cronaca

Pompei, sparano ad un 33enne: due arresti

Sparano ad un 33enne e lo lasciano esanime in strada: due arresti. Gli agenti della Squadra Mobile di Napoli e del Commissariato di Pompei hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Nocera Inferiore nei confronti di due cittadini scafatesi, A.F. di 25 anni e G.C. di 44 anni, indagati in concorso tra loro di tentato omicidio, detenzione e porto abusivo di arma da fuoco.

Pompei, sparano ad un ragazzo: due arresti

Le indagini riguardano il ferimento di un 33enne scafatese avvenuto lo scorso 21 gennaio, quando lo stesso fu trovato sanguinante e quasi esanime dai poliziotti in strada a Pompei. Dalle indagini è emerso che l’aggressione era avvenuta poco prima a Scafati, nei pressi dell’abitazione della madre della vittima, in un rione popolare densamente abitato, e che solo grazie alla tempestività dei soccorsi l’esito dell’aggressione non era stato letale.

L’arresto

I due indagati, come disposto dal gip di Nocera Inferiore su richiesta della Procura nocerina, sono stati arrestati e portati nel carcere salernitano di Fuorni.

Redazione L'Occhio di Napoli

Redazione L'Occhio di Napoli: comunicati stampa, notizie flash, contributi esterni del giornale

Articoli correlati

Back to top button