Cronaca

Ponticelli, è guerra di camorra: due bombe in meno di 24 ore

Napoli, è guerra di camorra a Ponticelli dove sono state fatte esplodere due bombe in meno di 24 ore

Napoli, è guerra di camorra a Ponticelli dove sono state fatte esplodere due bombe in meno di 24 ore. Il primo ordigno rudimentale è esploso in via Vera Lombardi ed il secondo in via Esopo. Si tratta di due veri e propri raid che avrebbero avuto come obiettivo gli affiliati alla cosca De Martino, i famigerati “XX” del rione Fiat.

Due bombe esplose a Ponticelli: si riapre la faida di camorra

Come riporta Il Mattino, nelle ultime ore è spuntata un’altra ipotesi investigativa. Il reale obiettivo del raid sarebbero stati alcuni soggetti legati alla cosca De Martino che si erano riuniti proprio nel parcheggio preso di mira. Sono 8 le auto rimaste semidistrutte dall’esplosione. I responsabili delle due esplosioni sarebbero gli esponenti dell’alleanza stipulata dai sodalizi Casella, De Luca Bossa e Minichini, indicati dagli investigatori come le propaggini dell’Alleanza di Secondigliano nella periferia orientale di Napoli.

Il due raid

Due giorni è esploso il primo ordigno che ha a distrutto la Smart di Francesco Clienti, 55 anni, un tempo affiliato alla cosca Sarno, Ieri notte, il lancio della seconda bomba nel parcheggio di via Esopo.

Notte da incubo a Ponticelli: colpi di pistola e un’esplosione, cos’è successo

Articoli correlati

Back to top button