Posillipo, la denuncia shock: “Il Comune mi vuole buttare in strada con tre figli disabili”

donna

Denuncia shock di una madre di Posillipo: un'intera famiglia composta da padre, madre e tre bambini disabili rischia di essere sfrattata d

Denuncia shock di una madre di Posillipo: un’intera famiglia composta da padre, madre e tre bambini disabili rischia di essere sfrattata dal Comune di Napoli.

Posillipo, famiglia con tre figli disabili rischia lo sfratto

La denuncia arriva dagli alloggi di proprietà del Comune a via Posillipo 140, alloggi del patrimonio finiti più volte nel mirino delle critiche a causa dei canoni di fitto estremamente bassi corrisposti dagli inquilini. Dieci anni fa l’appartamento attualmente occupato dalla signora Immacolata Ingangi e dalla sua famiglia fu regolarmente assegnato grazie ad un bando d’emergenza relativo all’assegno di alloggi a nuclei familiari in condizione di svantaggio sociale ed economico.

La famiglia Ingangi ha corrisposto regolarmente il canone di fitto stabilito all’epoca e che, di fatto, equiparava l’immobile di pregio di via Posillipo ad un “normale” alloggio di edilizia popolare.

Alla scadenza naturale del contratto è arrivata la temuta lettera della Napoliservizi che intima alla famiglia di lasciare l’appartamento. Un avviso “bonario” che ha però dato vita ad una vera e propria tragedia per la famiglia che rischia di finire in strada. Il Comune, infatti, non è in grado di offrire una alternativa abitativa – che gli Ingangi sopravvivono grazie al sussidio del reddito di cittadinanza – e nemmeno l’offerta degli stessi inqulini di rinegoziare il canone di affitto a cifre superiori è andata a buon termine.

TAG