Cronaca

Posillipo, raid in un bar e il direttore: “Voglio andare via da qui”

POSILLIPO. Donato Balzerano, direttore dello storico Bar Moccia, lancia parole dure sullo «stato di abbandono di Posillipo». Lo sfogo del 53enne napoletano arriva dopo il secondo raid criminale ai danni dei locali commerciali al piano terra di palazzo Donn’Anna, al civico 20 di Posillipo.

Lo sfogo del direttore del bar vittima del raid

Qualche malvivente ha forzato la saracinesca del bar Moccia a Posillipo intorno alle 5 del mattino e ha racimolato in cassa solo 40 euro, mettendo a soqquadro il negozio. Non è la prima volta che il bar è vittima di raid.

«Rabbia e delusione fanno venire voglia di andare via da qui».«Dopo il furto a dicembre avevamo deciso di non lasciare più materiale di valore e soldi in cassa dopo la chiusura dell’attività – spiega Donato Balzerano, direttore del bar – ma abbiamo registrato comunque danneggiamenti della saracinesca e del mobilio interno». Il raid è avvenuto in pochi minuti, come testimoniano gli occhi elettronici della videosorveglianza interna al locale ma l’appello della direzione di una delle attività più conosciute e antiche a Posillipo riguarda l’abbandono di quella zona.

«Palazzo Donn’Anna è praticamente un monumento ed è abitato da magistrati, dal calciatore Mertens e da personalità del mondo della cultura e non solo – spiega il direttore di Moccia – allo stesso modo Posillipo è il quartiere d’elite della città ma nonostante questo siamo completamente abbandonati, ci dovrebbe essere maggiore sorveglianza in queste zone da parte delle forze dell’ordine e più attenzione delle istituzioni comunali».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button