Cronaca

Pozzuoli, furto Enel per 26mila euro poi macellaio tenta di corrompere Carabinieri: arrestato

Arrestato per furto di energia elettrica e tentata corruzione

A Pozzuoli un macellaio tenta di corrompere i Carabinieri: è stato arrestato per furto di energia elettrica: non aveva pagato l’Enel per 26mila euro.

Pozzuoli, furto Enel

In una macelleria era stato accertato un allaccio abusivo alla rete elettrica. Il contatore non rilevava consumi ma i militari e specialisti tecnici Enel hanno scoperto che oltre 26mila euro non erano arrivati nelle tasche del gestore, nonostante l’erogazione di energia.

Arrestato un 37enne

Il titolare 37enne si è visto alle strette e per evitare l’arresto ha giocato una carta disperata, quella della corruzione. Ha chiesto di chiudere un occhio, di non concludere il controllo e promesso un regalo in cambio. Ora ai domiciliari, arrestato per furto di energia elettrica e tentata corruzione.

Articoli correlati

Back to top button