Pozzuoli, polemica sindaco-M5S sul costo dell’acqua

figliolia

Qui di seguito la nota dell'amministrazione comunale relativamente alle parole del Movimento cinque stelle circa il costo dell'acqua

POZZUOLI. Qui di seguito la nota dell’amministrazione comunale relativamente alle parole del Movimento cinque stelle circa il costo dell’acqua.

Nota comune Pozzuoli

L’amministrazione comunale di Pozzuoli ritiene “demagogica” la presa di posizione assunta dal Movimento 5 Stelle che in un comunicato accusa il Comune di non restituire ai cittadini i “risparmi” derivati dal minor costo dell’acquisto dell’acqua.

Pozzuoli, polemica sul costo dell’acqua

Questa presa di posizione non tiene conto, infatti, delle motivazioni tecniche che impediscono la restituzione del minor costo della provvista dell’acqua, il cui aumento della tariffa approvata dagli Enti Gestori è stata impugnata e sospesa con sentenza del TAR, appellata e pendente in Consiglio di Stato. Motivazioni tecniche legate alla valenza pluriennale della nostra tariffa che abbraccia le annualità 2016-2019 e che riguarda soprattutto un contenzioso amministrativo in essere, dunque non ancora definitivo. Occorre inoltre considerare che la revisione della tariffa della fornitura idrica è dettata dall’autorità in base a spesa ed investimenti: è quindi un obbligo normativo.

Rispetto all’utilizzo in variazione di bilancio, l’amministrazione ha, altresì, rassicurato la città che così come fatto lo scorso anno per l’esercizio 2017, dove è stato accantonato a Fondo Rischi 1 milione 100 mila euro, anche quest’anno l’amministrazione farà di tutto per accantonare i 2 milioni in maniera che il bilancio non risenta assolutamente di qualsiasi evento si dovesse prospettare. Oltretutto, occorre considerare che nonostante la diminuzione del costo della provvista d’acqua, con l’attuale tariffa comunale si coprono i costi al di sotto del 100 per cento, quindi i soldi dei cittadini non vengono utilizzati per altro: semplicemente il Comune ci sta rimettendo meno soldi.

TAG