CronacaPolitica

Figliolia, accusa shock al sindaco di Pozzuoli: “Doni in cambio di sesso”

Pozzuoli, accuse shock al sindaco Figliolia: rapporti sessuali in ufficio con una concittadina in evidente stato di difficoltà economica

Accuse shock verso il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia: avrebbe avuto rapporti sessuali con una concittadina all’interno del suo ufficio. Un’inchiesta parallela a quella per turbativa d’asta, a proposito del rilancio di rione Terra a Pozzuoli come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Pozzuoli, accuse shock per il sindaco Figliolia: rapporti sessuali in cambio di regali

La Procura di Napoli avrebbe così firmato delle perquisizioni autonome rispetto al filone principale delle indagini, con due episodi al vaglio che si sarebbero verificati nel periodo tra gennaio ed aprile. Il primo cittadino avrebbe ottenuto prestazioni sessuali da una concittadina in evidenti condizioni di disagio economico. L’inchiesta è condotta dai militari della guardia di finanza agli ordini del generale Napolitano e dalla Mobile del primo dirigente Fabbrocini, sotto il coordinamento dei pm Stefano Capuano e Immacolata Sica, che stanno passando al setaccio ore di immagini e di intercettazioni.

Articoli correlati

Back to top button