Curiosità

Profumi da uomo: personalità, carattere e stile di vita

Anche per i profumi uomo, è molto importante tenere conto del tipo di pelle, considerando che le fragranze tendono a modificarsi proprio in relazione al pH epidermico e alla traspirazione del corpo

Scegliere un profumo maschile non è così semplice come potrebbe sembrare. Oltre a quelle che sono le preferenze personali per quanto riguarda il marchio, occorre tenere conto di diversi elementi, da correlare essenzialmente alla personalità, al carattere e allo stile di vita di chi ne fa uso. I profumi da uomo di qualità si distinguono essenzialmente per l’aroma fresco ma piuttosto deciso, talvolta con l’aggiunta di una piacevole nota amara o speziata.

Anche per i profumi uomo, è molto importante tenere conto del tipo di pelle, considerando che le fragranze tendono a modificarsi proprio in relazione al pH epidermico e alla traspirazione del corpo, il cui odore può variare anche in base alla dieta, allo stile di vita e perfino all’umore del momento.

Anche il tempo di persistenza di un profumo può modificarsi secondo l’acidità e l’idratazione della pelle: si tratta quindi di una serie di elementi di cui è necessario tenere conto. In generale, se si desidera un profumo più leggero e meno persistente, è opportuno scegliere un’eau de toilette, mentre chi preferisce una fragranza più intensa e duratura, ad esempio chi ha la pelle secca, dovrebbe scegliere un’eau de parfum o un parfum: la differenza è infatti la concentrazione, che nell’eau de toilette è più bassa, con una conseguente minore persistenza sulla pelle.

Come scegliere un profumo personale o da offrire in dono

Se il profumo è per uso personale, e non è destinato ad un regalo, si consiglia di fare qualche test utilizzando i cartoncini messi a disposizione nelle profumerie: dopo qualche secondo, utile per lasciare evaporare l’alcol, si ha già una prima impressione dei profumi preferiti.

Una volta selezionati due o tre profumi ideali, è bene provarli direttamente sulla pelle, lasciando che agiscano per qualche ora, per verificare che il profumo non si modifichi eccessivamente e non sia troppo forte, causando magari mal di testa e fastidio.

Se il profumo è da regalare, può essere un po’ più complicato fare la scelta migliore, indicativamente si può dire che ad un uomo dallo stile di vita più sobrio ed essenziale si addice un profumo fresco e leggero, mentre per chi ha una vita più intensa e attiva si consiglia una fragranza più forte e aromatica.

Un’ottima idea è quella di scegliere una fragranza elegante e sensuale, le cui note aromatiche siano ispirate dalla forza e dall’armonia del mare e dal fascino delle isole mediterranee: fiori, alghe marine, erbe aromatiche, muschio, agrumi e legno.

Il prezzo dei profumi da uomo può variare anche notevolmente in relazione al brand, ovviamente si consiglia sempre di scegliere un prodotto di qualità e non troppo economico.

Le principali fragranze dei profumi da uomo

In realtà, è bene premettere che oggi molti profumi sono considerati unisex, e possono essere indossati senza problemi da uomini e donne di ogni età e stile di vita. Tuttavia, le fragranze uomo più apprezzate sono indubbiamente il patchouli, il bergamotto, la lavanda e gli aromi mediterranei in genere, così come le essenze speziate o incensate, che ricordano tabacco, legno e cuoio.

Molti gradiscono comunque i profumi più semplici, orientandosi verso un eau de parfum dal gusto classico, o ad una semplice e lieve fragranza floreale o muschiata.

Scegliere il profumo adatto in base al momento e alla stagione

Spesso non si considera che la scelta di un profumo si lega anche alla stagionalità, alla temperatura esterna, al clima e alle specifiche attività del momento. In estate, la temperatura elevata e la forte traspirazione richiedono un profumo molto fresco e leggero, soprattutto per chi svolge un’intensa attività sportiva. L’ideale è un profumo le cui note aromatiche si riferiscano principalmente agli agrumi, limone, bergamotto, cedro, ai frutti esotici come ananas e noce di cocco, agli aromi mediterranei, tra cui menta, origano e rosmarino.

Sempre in estate, possono essere adatte anche le acque di colonia, lievi e piacevoli, la lavanda tradizionale e i profumi floreali leggeri come i fiori d’arancio e il gelsomino.

Al contrario, nella stagione invernale sono indicati i profumi che trasmettono una sensazione di calore: legno di sandalo, incenso, vaniglia, cacao, aromi di bosco e muschio. In genere, nei mesi più freddi è indicato un profumo più persistente, che infonda un piacevole senso di comfort e di benessere, e che possa perdurare piuttosto a lungo, in maniera tale da poter portare con sé il proprio profumo ovunque e trasmetterlo anche ai capi di abbigliamento, all’auto e all’ambiente di lavoro.

È importante tenere sempre presente che il profumo è un elemento molto personale, che appartiene al proprio carattere, proprio come avviene con un indumento o un accessorio, e deve definire lo stile e il modo di essere di chi ne fa uso.

Articoli correlati

Back to top button