Cronaca

Progettava esplosivi per far saltare i bancomat: in manette 60enne

CASALNUOVO. Preparava esplosivi per far esplodere la cassaforte dei bancomat: numero uno nel suo campo, aveva richieste anche fuori dalla Campania.

La vicenda

Vincenzo Bianco, 60enne di Casalnuovo, è stato arrestato dai carabinieri nel suo appartamento, mentre consegnava un ordigno a due gemelli, Giovanni e Vincenzo Stasi, brindisini di nascita e residenti a Bologna, già noti alle forze dell’ordine.
Nel corso della perquisizione, i militari hanno rinvenuto due borsoni, il primo contenente 50 chiodi a quattro punte, il secondo, materiale atto a far esplodere bancomat: due barattoli di vetro contenenti un chilo e mezzo di miscela esplosiva, una busta di cellophane che ne conteneva altri 226 grammi, 3 “marmotte” – lastre rettangolari piene di esplosivo da inserire nelle cavità degli sportelli bancomat per farli saltare- e materiale per la pesatura, il confezionamento e l’attivazione dell’esplosivo (cavi, fascette, pinza, nastro isolante, batteria elettrica, bilancia elettronica e guanti).

L’esito

Il materiale sequestrato è stato sottoposto al controllo degli artificieri. I gemelli sono stati rinchiusi a Poggioreale, mentre il 60enne è agli arresti domiciliari.

Articoli correlati

Back to top button