Cultura ed Eventi

Progetto Erasmus+, il secondo meeting transnazionale all’istituto “Caulino”

VICO EQUENSE. L’Istituto Comprensivo “Filippo Caulino”, dal 13 al 19 maggio, ospita il secondo meeting transnazionale Progetto Erasmus+ “Rithm is life, it helps you survive”.

Progetto Erasmus+, il futuro a Vico Equense

Fedele alla sua vocazione internazionale, l’istituto di Moiano si distingue, ancora una volta, per l’attenzione che rivolge alla crescita umana e professionale dei propri studenti, attraverso la partecipazione a progetti europei di grande spessore come “Rithm is life, it helps you survive”, il cui obiettivo principale è quello di valorizzare l’aspetto pratico di quanto appreso a livello teorico. Accogliendo le più recenti raccomandazioni dell’U.E., gli studenti sono chiamati a tradurre nella pratica tutti gli insegnamenti teorici appresi per essere cittadini adulti capaci, indipendenti e realizzati. Il progetto, la cui lingua veicolare è l’inglese, attraverso le mobilità degli studenti vicani in Ungheria, Grecia e Turchia, ha come fine anche quello di sviluppare un senso di appartenenza all’Europa, tramite la conoscenza diretta di usi, costumi e tradizioni dei paesi ospitanti, nonché lo scambio di buone pratiche e la creazione di legami di amicizia e collaborazione tra i giovani studenti. Oggi pomeriggio, presso la sala consiliare del Comune di Vico Equense, le delegazioni di docenti e alunni provenienti dai paesi partner aderenti al progetto sono state calorosamente accolte, per un saluto istituzionale, dal Sindaco Andrea Buonocore, dal Vice Sindaco Franco Lombardi e dalla dirigente scolastica Alberta Maresca. “Favorisce lo scambio – ha detto il Sindaco Buonocore – di buone pratiche, tra le diverse scuole europee”. Il Primo cittadino ha voluto sottolineare l’importanza della dimensione europea per i giovani quali veri e consapevoli cittadini d’Europa del futuro. “La stessa esperienza – spiega la dirigente scolastica Alberta Maresca – è già stata vissuta dai nostri studenti a Serres, dove la delegazione italiana è stata ospite dal 25 febbraio al 3 marzo, accolta con calore ed affetto dalla comunità scolastica e dalle famiglie ospitanti. In Grecia gli studenti della Caulino hanno condiviso laboratori di ICT, svolto una web competition e scelto il logo del progetto.” Nei prossimi giorni, gli ospiti avranno modo di visitare il territorio e di lavorare al progetto attraverso una serie di significative attività, fornendo la possibilità agli studenti e docenti italiani di collaborare, apprendere e scambiare idee con i propri omologhi provenienti dal resto d’Europa.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button