Politica

Qualità della refezione scolastica, discussione in commissione

NAPOLI. In commissione Scuola – riunitasi ieri – i controlli sulla refezione scolastica: La commissione Scuola, presieduta da Luigi Felaco, ha discusso con il dirigente del servizio Diritto all’istruzione, Giovanni Paonessa, dei controlli sulla qualità della refezione scolastica.

Per assicurare un costante controllo di qualità sul servizio di refezione nelle scuole cittadine, ha introdotto il presidente Felaco, serve capire come possono essere impiegate le risorse aggiuntive stanziate a questo scopo nel bilancio comunale.

Il dirigente del servizio Diritto all’Istruzione Giovanni Paonessa ha spiegato che i fondi a disposizione in bilancio, 90.000 euro per il 2017 e 90.000 euro per il 2018, possono essere impiegati per controlli non compresi tra quelli che, in base alla normativa, sono in capo all’Asl o eventualmente ai Nas, che in nessun caso possono essere sostituiti da altri soggetti.

L’Asl Napoli 1 Centro, competente per il territorio cittadino, effettua i suoi controlli presso i centri di cottura o quelli di distribuzione, sulla base di un calendario periodico o su esplicita richiesta da parte delle scuole quando si rilevano difformità. Si tratta di controlli che normalmente sono estremamente efficienti, e va chiarito che la competenza dell’Asl riguarda la verifica del rispetto delle normative igienico-sanitarie, non entra cioè nel merito del controllo di conformità ai capitolati speciali di appalto.

Quest’ultimo tipo di controllo (un tempo oggetto di un protocollo di intesa tra Comune e Asl oggi non riattivato) richiede l’individuazione di nuovi soggetti con competenze tecnico-specialistiche capaci di verificare il rispetto delle prescrizioni contenute nei capitolati. È stata inoltre costruita una griglia per i controlli che tiene conto di diversi punti: la creazione di una check-list, la predisposizione di interventi sul campo, la verifica e la successiva segnalazione delle anomalie. Questi punti faranno parte dell’affidamento ad un soggetto esterno che, allo stato attuale – ha concluso Paonessa – non può che essere un privato da individuare attraverso una gara aperta che porterà ad assicurare il servizio dal gennaio 2018.

I consiglieri intervenuti hanno avanzato diverse proposte per migliorare la qualità dei controlli sulla refezione: Francesca Menna (Movimento 5 Stelle) ha rilanciato la possibilità (da verificare dal punto di vista amministrativo) di stipulare un protocollo di intesa con il Centro di Riferimento Regionale per l’Igiene Urbana Veterinaria (CRIUV), un consorzio di attori di salute pubblica veterinaria che coinvolge Asl, Università, Istituto Zooprofilattico e Regione, che potrebbe assicurare controlli qualificati e soprattutto pubblici, senza spese aggiuntive. Si potrebbe – ha concluso – promuovere questo modello anche in Città Metropolitana, in modo da omogeneizzare le procedure e superare le criticità che ora si registrano quando i controlli devono essere effettuati fuori comune.

Claudio Cecere (Dema) ha ribadito l’importanza di prestare attenzione anche alla composizione dei menu somministrati, sostituendo quei pasti poco appetibili per gli alunni. Laura Bismuto (Dema) ha proposto una modifica al regolamento per consentire alle Commissioni Refezione d?Istituto di poter richiedere controlli a chiamata quando vengono rilevate difformità: una misura che darebbe una nuova veste alla commissione e consentirebbe di agire in modo significativo.

Su questi punti Paonessa ha chiarito che, se ben organizzata, la procedura per le segnalazioni, con un opportuno coinvolgimento delle commissioni di istituto, dei dirigenti scolastici e di quelli municipali, potrebbe riuscire a garantire la tempestività degli interventi, ad oggi non praticabile.

Un lavoro che prevede, così ha concluso il presidente Felaco, un confronto con l’assessorato, per l’eventuale protocollo con il Criuv, e un progetto di modifica del regolamento, sia per quanto riguarda la composizione delle Commissioni Refezione di Istituto, che per il loro ruolo di controllo sulla refezione.

Articoli correlati

Back to top button