Curiosità

Quanto costava mangiare una pizza a Napoli negli anni ’80?

A partire da una vecchia ricevuta di un ristorante un esperto del cibo italiano fa il suo amarcord sui prezzi ma anche sulle usanze di quarant’anni fa

Quanto costava mangiare una pizza negli anni 80 a Napoli? Fabio Riccio, sul sito web specializzato Gastrodelirio, ha realizzato un resoconto dettaglia partendo da una vecchia ricevuta trovata durante un trasloco: è quella del fu ‘Ristorante Da Tullio’ di calata San Marco. Vediamo insieme quanto costava cena in pizzeria nel 1980.

Quanto costava mangiare una pizza a Napoli nel 1980? il resoconto

Il ristorante non c’è più, la memoria è rimasta in una vecchia ricevuta e nel racconto:  la pizzeria-ristorante il 12 settembre 1980, emise questa fattura da 21mila e 700 lire per quattro coperti, altrettante pizze, birra, antipasti e frutta. Riccio ha fatto operazione di memoria ma anche di indagine, rivalutando con uno strumento messo a disposizione dall’Istat i prezzi dell’epoca alla luce del quadro economico attuale per rispondere alla domanda: quanto costerebbe oggi quella pizza napoletana consumata negli anni Ottanta?

Quanto costa una pizza? I prezzi

Le cifre sono rivalutate a maggio 2020 secondo calcoli ISTAT.

  • 1.600 lire = 4,32 € – 4 “coperti”
  • 6.000 lire = 16,20 € – 5 Birre “estere”
  • 600 lire = 1,62 € – 1 acqua
  • 8.000 lire = 21.60 € – 4 antipasti
  • 4.000 lire = 10,80 € – 4 pizze
  • 1.500 lire = 4,05 € – 3 frutta
  • 2.300 lire = 6,21 € – “servizio”
  • 24.000 lire = 64,81 € – Totale
  • Quasi 65 euro per 4 persone, alias 16 euro a testa.

Antipasti tipici degli anni 80  giardiniera e “l’inevitabile prosciutto e melone che in quegli anni furoreggiavano”, pari a 5,4 euro ciascuno. Birre ‘estere’ (un tempo venivano classificate così) da 0,33 cl. circa 3,25 euro ciascuna.

Il prezzo della frutta: 3 mele 4,05 euro

La frutta è risultata davvero molto cara rispetto a oggi: “al tempo costava di più… 4,05 euro per tre mele“. E infine, il piatto principale «le pizze dell’epoca, per la cronaca quattro buone margherite servite al tavolo, rivalutate costavano circa 2,70 euro ognuna». Da non sottovalutare anche l’Iva al 9 percento (oggi è al 10% per il cibo in somministrazione, ovvero  al tavolo del ristorante o al bancone del bar e al  22% in asporto e consegna al domicilio).

Servizio e coperto

L’ultima interessante riflessione che emerge dalla fattura riguarda servizio e coperto: Servizio e coperto, insieme, 10,53 euro. Troppo per due balzelli che ancora resistono, almeno in certi locali. Però, al tempo erano la assoluta normalità.

Fonte: Gastrodelirio

Articoli correlati

Back to top button