Musica

Quartieri JazzOrkestrine, live al Museo di Pietrarsa

PORTICI. L’appuntamento è persabato 16 Giugno alle 21.30 presso il Museo di Pietrarsa (Traversa Pietrarsa, Napoli – Portici), i Quartieri JazzOrkestrine presentano il loro secondo lavoro dal titolo“Le 4 Giornate di Napoli”. L’album dal titolo “ Le 4 giornate di Napoli” trae ispirazione da quell’incredibile momento storico rappresentato dal settembre del ’43.

“Le 4 giornate di Napoli”, l’album dei Quartieri Jazz Orkestrine

IL DISCO – Il chitarrista napoletano dei Quartieri Spagnoli reduce dal grande successo del primo disco E strade cà portano a mare “ha dato vita ad un nuovo lavoro, originale e sperimentale” all’insegna della consapevolezza e della rivalutazione dell’identità partenopea, attraverso la fusione tra la napoletanità dei vicoli in cui vive l’artista, e il jazz manouche dei caposcuola come Reinhardt e Rosenberg, proseguendo così sulla strada del genere coniato…Il NEAPOLITAN GIPSY JAZZ.

Line Up: Alessandro De Carolis flauti, Mario Romano chitarra classica, Alberto Santaniello chitarra classica, Luigi Esposito piano, Ciro Imperato basso, Emiliano Barrella batteria

LA LOCATION

Il Museo nazionale ferroviario di Pietrarsa è ubicato nel comune di Napoli, nel quartiere napoletano di San Giovanni a Teduccio, al confine con Portici. Sorge in posizione adiacente alla stazione ferroviaria Pietrarsa-San Giorgio a Cremano.

È stato realizzato laddove sorgeva il reale opificio Borbonico di Pietrarsa, struttura concepita da Ferdinando II di Borbone nel 1840 come industria siderurgica e dal 1845 come fabbrica di locomotive a vapore. Nel 1853 a Pietrarsa prestavano la loro opera circa 700 operai facendo dell’opificio il primo e più importante nucleo industriale italiano oltre mezzo secolo prima che nascesse la Fiat.

Costituito da 7 padiglioni per un’estensione complessiva di circa 36.000 metri quadrati dei quali 14.000 coperti, ospita locomotive a vapore, locomotive elettriche trifase, locomotive a corrente continua, locomotori diesel, elettromotrici, automotrici e carrozze passeggeri. Infine, gioiello fra i gioielli, la carrozza-salone del treno dei Savoia, attualmente “Treno Presidenziale”.

COME RAGGIUNGERE IL MUSEO DI PIETRARSA

Per chi proviene dalla A1 Roma Napoli: uscita Napoli Centro – Via marittima direzione Portici, alla fine di Via San Giovanni a Teduccio svoltare a destra in Via Pietrarsa. Per chi proviene da Salerno, percorrendo l'autostrada A3 prendere l’uscita Ercolano – Bellavista o S. Giorgio a Cremano direzione Napoli.

Dove parcheggiare:

1. Garage Pietrarsa Parking –
I visitatori potranno parcheggiare comodamente la propria auto usufruendo di un parcheggio custodito, convenzionato (3.50 € le prime tre ore e 1.50 € le successive) riservato ai visitatori del Museo. Il parcheggio si trova a Via Pietrarsa a soli 30 metri dall’ingresso museale.
Telefono: 335/7402361

LA FORMULA – La serata prevede l’apertura dei cancelli alle ore 21.00, per la visita libera alla collezione ferroviaria, seguirà la performance dei Quartieri Jazz tra i Treni e Locomotive d’epoca in uno scenario molto suggestivo e unico al mondo.

Il contributo organizzativo è di 15 €

Per informazioni e prenotazioni telefonare al 340.489.38.36 e/o mandare una mail a:
quartierijazz@live.it

Ecco qualche momento del Neapolitan Gipsy Jazz:

 

 

SITO UFFICIALE: www.quartierijazz.com
SITO UFFICIALE: www.museopietrarsa.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button