Politica

“Mia madre malata e allettata attende il vaccino a casa”: l’Asl la convoca in ambulatorio

Malata e allettata a causa dell'Alzheimer attende il vaccino a casa, ma l'Asl insiste e la convoca in ambulatorio per ben tre volte in 5 mesi

Malata e allettata a casa dell’Alzheimer attende il vaccino a casa, ma l’Asl insiste e la convoca in ambulatorio per ben tre volte in 5 mesi. Agli appuntamenti presso il centro vaccinale Distretto 38 allestito nella chiesa di San Castrese, nel comune di Quarto si sono presentate sempre le figlie dell’anziana.

Malata e allettata attende il vaccino a casa da tre mesi

L’anziana non può lasciare l’abitazione poiché affetta da “sindrome di immobilizzazione permanente”. Un’alternativa potrebbe essere rappresentata dall’intervento di sanitari specializzati che potrebbero prelevare l’anziana con un’ambulanza per portarla a fare il vaccino.Visto che siamo impossibilitati a trasportarla mi sono recata la prima volta di persona al centro per segnalare la grave infermità di mia madre. Il suo nominativo è stato inserito a mano da un gentilissimo operatore sanitario, nell’elenco delle persone allettate. Si sono scusati assicurandoci un intervento domiciliare”, racconta Roberta Bellardini, una delle figlie di Rita.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button