Economia

“Questa non è una so’la”, come riconoscere la contraffazione

NAPOLI. Scarpe, borse, accessori. Non sempre il made in Italy è garantito. La contraffazione è una problematica mondiale che colpisce soprattutto i Paesi che fabbricano prodotti originali.

Sensibilizzare i giovani all’impatto che il fenomeno della contraffazione può avere sulla società e sull’economia è l’obiettivo di “Questa non è una so’la. Scarpe, pelletteria e accessori tra fake e rarità”, la mostra didattica curata dall’Associazione Museo del Vero e del Falso, inaugurata oggi presso la Camera di commercio di Napoli..

L’evento è parte integrante della “Pmi day-Industriamoci”, la Giornata nazionale delle piccole e medie imprese, che si è svolta oggi in Italia. La manifestazione, giunta alla sua ottava edizione, è dedicata a studenti e insegnanti ed è organizzata da Piccola industria Confindustria in collaborazione con le associazioni del sistema.

Articoli correlati

Back to top button