Cronaca

Racket a Napoli: intimidazioni agli operai di un cantiere di Porta Capuana

Racket a Napoli: intimidazioni agli operai della ditta Spinosa Costruzioni  che lavorava a Porta Capuana. Dopo l’intervento di De Magistris l’impresa ha scelto di riprendere i lavori.

Racket a Napoli: intimidazioni agli operai di un cantiere

Riaprirà lunedì il cantiere Unesco chiuso stamattina dopo le reiterate minacce del racket. L’epilogo della vicenda dopo che il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha ricevuto i titolari della ditta Spinosa Costruzioni che stava lavorando al restauro di Porta Capuana.

Sono state garantite condizioni di maggiore sicurezza, dopo il passaggio, per ben due volte, di un emissario a volto coperto che ha fatto visita agli operai del cantiere intimando la chiusura.

Gli operai torneranno a lavoro lunedì.

Articoli correlati

Back to top button