Cronaca

Ragazzo giapponese raccoglie rifiuti: il video diventa virale

NAPOLI. Un giovane giapponese che, insieme a una ragazza italiana, raccoglie carte e cicche sparse sulla strada a piazza Bovio, proprio nei pressi della fermata della metro. Gianni Simioli si avvicina incuriosito e gli fa una breve intervista, riprendendolo con lo smartphone. Lo riporta il quotidiano Il Mattino.

Ragazzo giapponese raccoglie spazzatura

«Siamo dell’associazione “Pescatori di sogni” e di solito siamo a piazza San Domenico, ma oggi siamo qua», spiega il ragazzo col suo italiano incerto. Poi si affretta a dare una dimostrazione del lavoro che sta svolgendo al noto anchorman e speaker radiofonico: armato di busta di plastica e pinza, si china sul marciapiede per raccogliere prima una carta e poi un mozzicone di sigaretta, nonostante il vento forte che rende più complicata l’operazione.

Un gesto semplice, che fosse stato compiuto da un napoletano magari sarebbe passato inosservato, ma il fatto che a pulire le nostre strade ci sia uno ragazzo giapponese, a Napoli per un periodo di studio di dieci mesi, ha incuriosito prima Simioli e poi le migliaia di utenti che lo seguono su Facebook. Infatti, domenica il conduttore ha postato sulla sua pagina pubblica il breve video, che in due giorni è diventato virale: oltre 2mila le reazioni ricevute, più di 2mila e 200 le condivisioni, ma soprattutto è stato visto più di 126mila volte. E poi ci sono le centinaia di commenti, non tutti positivi, verso lo studente orientale, che qualcuno accusa di essere venuto a Napoli a dare lezioni di civiltà. Altri, invece, la maggior parte, elogiano la sua buona volontà: «È qui per un breve periodo, potrebbe godersi il soggiorno, e invece va in giro a raccogliere la nostra spazzatura – si legge tra i commenti –. C’è solo da apprezzare».

«Questi episodi mi convincono sempre di più che la nostra città sia amata più da chi viene da fuori che da noi napoletani – afferma Gianni Simioli –. Anche quando assistiamo ad atti denigratori da parte di certi personaggi del nord nei confronti di Napoli e dei napoletani, penso sempre che, a dispetto del clamore che suscitano, si tratti di una minoranza esigua. In realtà Napoli è amatissima».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button