Ramadan, testa di maiale recapitata a casa di richiedenti asilo

Carabinieri

Gli otto richiedenti asilo non hanno mai creato problemi né i vicini o la comunità locale si sarebbero mai lamentati della loro presenza

Una testa di maiale mozzata appoggiata sulla recinzione di un alloggio che ospita otto richiedenti asilo: è stata trovata questa mattina, a Sacile, in provincia di Pordenone, dagli occupanti della casa che si stavano accingendo a partecipare all’odierna festa per la fine del Ramadan. Sono stati immediatamente allertati i carabinieri della locale Compagnia, che hanno fatto rimuovere la testa e alcune interiora di maiale da parte di personale della municipalizzata.

Testa di maiale fuori casa di otto musulmani

Secondo quanto si apprende, gli otto richiedenti asilo non hanno mai creato problemi né i vicini o la comunità locale si sarebbero mai lamentati della loro presenza. Sono in corso accertamenti per risalire agli autori del gesto. I migranti non hanno voluto fare denuncia pur ritenendo l’accaduto offensivo e irriguardoso in merito alla loro cultura religiosa. La città di Sacile è la seconda per popolazione della provincia di Pordenone e non ci sono mai stati segnali di intolleranza.

Fonte: Ansa

TAG