Cronaca

Rapina a Casavatore, la pista: colpo fasullo, i banditi avevano una missione di morte

Rapina al ristorante di Casavatore, sospetto colpo fasullo per "coprire" una missione omicida nel ristorante Un Posto al Sole

Si indaga sulla rapina andata in scena in un ristorante di Casavatore. Un colpo messo a segno tra i circa duecento clienti che sabato sera cenavano tra i tavoli del ristorante Un posto al sole, il cui video in cui si vede un fucile puntato anche in faccia ad un bambino è diventato virale sui social.

Rapina al ristorante di Casavatore, le indagini

Sul caso – come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino – indagano i carabinieri del comando provinciale di Napoli, con i colleghi della compagnia di Casoria diretta dal maggiore Diego Miggiano e della caserma di Casavatore diretta dal luogotenente Rosario Tardocchi. I militari stanno eseguendo decine di perquisizioni presso le abitazioni di pregiudicati schedati come rapinatori tra la stessa Casavatore, Secondigliano e Arzano.

Rapina fasulla

Si sospetta che la rapina – anomala per dinamica e altri elementi – fosse solo una copertura per una missione di morte e questo spiegherebbe l’utilizzo di quel genere di armi pesanti, quasi mai utilizzate per questo tipo di reato perché impacciano non poco i movimenti.

Articoli correlati

Back to top button