Cronaca

Rapina finita nel sangue a Panama, ucciso imprenditore napoletano

CASALNUOVO DI NAPOLI.Un tentativo di rapina finito nel sangue. È accaduto venerdì – alle 12:30 ora locale – a Los Andes, nella periferia del Panama, a un uomo di 41 anni originario di Casalnuovo. La vittima, Marcantonio Salzano, viveva da tre anni in Sudamerica, dove aveva aperto un’azienda di apparecchiature elettroniche.

Le dinamiche

L’imprenditore doveva incontrarsi con due ragazzini del posto, che volevano acquistare un tablet. Giunto sul luogo dell’appuntamento – stando a quanto riferito dalla polizia locale – uno dei due giovani, entrambi di 17 anni, con una  pistola alla mano gli avrebbe portato via il tablet senza dargli il denaro. L’uomo ha provato a difendersi riuscendo a disarmare il rapinatore, dimenticandosi però dell’amico. L’altro ragazzo, infatti, ha recuperato la pistola e, puntandola alla testa dell’uomo, ha esploso il colpo mortale.

Uno dei due minori è stato subito intercettato ed arrestato,  mentre gli agenti sono ancora sulle tracce del complice. A Casalnuovo, intanto, i familiari del defunto attendono che rientri la salma, per l’ultimo saluto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button