Cronaca

Rapinata e trascinata con l’auto a Napoli: preso l’aggressore

Fermato un uomo di 42 anni per la violenta rapina in strada avvenuta la sera del 22 ottobre scorso ai danni di una ragazza, rapinata e strattonata, e poi trascinata per diversi metri dall’auto

Rapinata e trascinata con l’auto mentre comprava delle sigarette ad un distributore automatico, fermato l’aggressore. Si tratta di un 42enne al quale è stato notificato da parte della Squadra Mobile di Napoli e dell’Ufficio Prevenzione Generale un Decreto di Fermo emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli.

Napoli: violenta rapina al distributore automatico, un fermo

La violenta aggressione era stata ripresa in un video dalle telecamere di videosorveglianza che erano presenti in zona e che hanno reso possibile l’identificazione dell’uomo a seguito di una rapida indagine. Giovedì 28 ottobre, gli agenti della Squadra Mobile di Napoli e dell’Ufficio Prevenzione Generale, su delega del Procuratore della Repubblica hanno dato esecuzione ad un Decreto di Fermo emesso dallaProcura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli nei confronti del 42enne, gravemente indiziato della rapina.

Il provvedimento è arrivato al termine degli esiti dell’attività investigativa svolta dalla Polizia di Stato e coordinata dalla Procura di Napoli, che ha consentito di ricostruire le varie fasi dell’episodio delittuoso e di risalire all’identità del presunto aggressore nei cui confronti è emerso un grave quadro indiziario.

La vicenda

L’uomo, dopo essere sceso dall’autovettura, si è avvicinato alla vittima, cogliendola di sorpresa alle spalle. La ragazza era intenta ad effettuare un acquisto presso un distributore automatico. A quel punto le ha strappato con forza la borsa, per poi fuggire. Ma la ragazza non si è persa d’animo. Coraggiosamente ha inseguito e quindi raggiunto il rapinatore ed è riuscita ad aprire lo sportello dell’auto che l’uomo stava utilizzando per compiere la rapina e poi darsi alla fuga.

L’aggressore, però, senza alcuno scrupolo, ha ingranato la marcia ed ha accelerato, trascinando la povera ragazza per molti metri sull’asfalto, fino a quando la donna non ha retto più e ha mollato la presa, cadendo al suolo. Alla ragazza, poi refertata, sono state diagnosticate lesioni giudicate guaribili in 10 giorni. Per fortuna la donna ha evitato complicazioni peggiori, perché la caduta dalle immagini è sembrata molto violenta.

Articoli correlati

Back to top button