Cronaca

Reggio Calabria, diede fuoco alla moglie in auto: Maria Antonietta Rositani è in coma

Diede fuoco all’auto con dentro l’ex moglie e venne arrestato. Ciro Russo, l’uomo originario di Ercolano sta scontando la sua pena in carcere mentre le condizioni di Maria Antonietta Rositani si sono aggravate. La donna è in coma.

Maria Antonietta Rositani è in coma

Maria Antonietta Rositani è in coma farmacologico al policlinico di Bari, dove si trova ricoverata da oltre 4 mesi dopo l’aggressione subita dall’ex marito Ciro Russo, che il 12 marzo scorso le ha dato fuoco a Reggio Calabria dopo essere evaso dagli arresti domiciliari dove si trovava recluso, nell’abitazione dei genitori di Ercolano. L’uomo era detenuto proprio per gli atti di violenza nei confronti dell’ex moglie. La scorsa notte le condizioni di salute di Maria Antonietta si sono aggravate a causa di un blocco intestinale.

I fatti

Gli agenti della Squadra Mobile e delle Volanti della Questura di Reggio Calabria, con un blitz fulmineo, rintracciarono nel centro di Reggio Calabria, intorno alle 21.50, Ciro Russo, il napoletano che tentò di uccidere la moglie dandole fuoco all’interno della propria auto.

L’uomo fu scovato nei pressi di una pizzeria della città, dove probabilmente si recava per acquistare la cena.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button