Cronaca

Richieste di pizzo ai commercianti, due arresti nel napoletano

Richieste di pizzo con interessi del 20% sulle somme prestate, arrestati due uomini, incensurati, residenti nel napoletano. L’operazione è stata possibile grazie alla denuncia di una delle vittime.

Commercianti taglieggiati che hanno avuto il coraggio di denunciare

I Carabinieri di Sant’Arpino hanno eseguito un’ordinanza custodia cautelare agli arresti domiciliari a Melito di Napoli e Casavatore.

Uno dei colpevoli sono P. A., cl. 1976, residente a Melito di Napoli, insieme ad altri due indagati, è stato ritenuto responsabile del reato di usura commesso ai danni almeno 10 commercianti e privati cittadini dall’anno 2015, con condotte tutt’ora perduranti.

L’indagine è stata avviata nel mese di settembre del 2018. I tre, tutti incensurati, avevano posto in essere applicando il tasso mensile del 20% di interesse sulle somme prestate.

Articoli correlati

Back to top button