Cronaca

Rifiuti e ambiente, al via la fusione tra Sma e Campania Ambiente

NAPOLI. Sma Campania e Campania Ambiente (Cas) si fondono in un’unica società regionale che si occupa del settore ambientale e del ciclo delle acque. È l’esito della riunione che si è tenuta stamane presso Palazzo Santa Lucia.

Fusione Sma e Cas

Un incontro voluto dal presidente della Regione Vincenzo De Luca e che dà il via al piano di riorganizzazione e fusione dei due enti.

Hanno partecipato alla riunione operativa anche il vicepresidente Fulvio Bonavitacola, l’assessore al Bilancio Lidia D’Alessio, l’amministratore unico di Sma Giuseppe Esposito, i dirigenti del settore Ambiente.

Come riportato da Il Mattino, Vincenzo De Luca ha dichiarato: “Siamo impegnati a mettere ordine su una linea di rigore e di assoluta trasparenza in una situazione che è uno dei tanti disastri ereditati dalla Regione. L’obiettivo è innanzitutto la tutela del lavoro con piani aziendali seri e sostenibili affrontando e risolvendo il problema delle partite debitorie ereditate e approvando rapidamente i bilanci (non approvati dal 2013) anche con il trasferimento di immobili. Rimane il deficit di bilancio e la necessità di risanare i conti fermando innanzitutto le perdite. È un problema enorme, parliamo complessivamente tra Sma e Cas di 1500 dipendenti. Occorre che tutti siano responsabili in relazione all’obiettivo principale: anziché portare i libri in tribunale puntiamo a garantire i livelli occupazionali. Riorganizzazione, stabilità del lavoro, rigore assoluto e trasparenza assoluta: questa la linea di azione della Regione e delle società”.

La Sma è stata travolta direttamente dall’inchiesta avviata da Fanpage su rifiuti e tangenti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button