Politica

Risolto il mistero dei dischetti di plastica in spiaggia, Borrelli: “Ora paghino i colpevoli”

ISCHIA. È stato risolto il mistero dell’inquinamento da dischetti di materiale plastico che si sono riversati sin dalla settimana scorsa in più tratti costieri del Mar Tirreno Centrale, con picchi anche nei pressi dell’isola di Ischia e Capri, sul litorale campano.

Spiagge inquinate, le parole di Borrelli

Il lavoro delle strutture centrali e periferiche del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera ha accertato nelle vicinanze di un impianto di depurazione collocato in prossimità della foce del Sele e sugli argini del fiume, una forte concentrazione di questi filtri.

“Ringraziamo le Capitanerie di porto- Guardia Costiera per la rapidità e l’efficienza con cui hanno risolto questo ennesimo caso di inquinamento del nostro mare. Adesso però – dichiara il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli che ha seguito la vicenda dall’inizio raccogliendo le segnalazioni di tanti cittadini in particolare delle isola di Ischia e Capri – bisogna procedere per evidenziare le responsabilità dirette degli autori di questo scempio ambientale. I colpevoli di questa ennesima violenza nei confronti del nostro mare devono pagare i costi delle analisi, della pulizia e della bonifica dei litorali interessati e possibilmente farsi anche qualche giorno di galera”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button