Cronaca

Risse ed aggressioni a Napoli, altri due feriti: scoppia l’allarme baby gang

Risse ed aggressioni a Napoli continuano a non diminuire. Ecco altri due episodi avvenuti entrambi nella notte di giovedì. Scoppia un vero e proprio allarme baby gang.

Risse ed aggressioni a Napoli: è allarme baby gang

Altri due episodi di risse ad aggressioni si sono verificati nella notte di giovedì. Il primo è avvenuto a piazza Dante, con un 21enne aggredito senza alcun motivo da una baby gang. Il giovane è stato trasferito in ospedale con un trauma cranico, oltre che a diverse ferite e contusioni sul corpo.

Il secondo episodio si è registrato, invece, in via Aniello Falcone poco dopo la mezzanotte dove nei pressi dell’area dei baretti si è scatenata una rissa, terminata con una bottigliata in testa per uno dei ragazzi coinvolti. Anche per lui è stato richiesto l’intervento dei sanitari ed è stato portato al Cto dove hanno riscontrato un trauma contusivo e un grosso taglio al cuoio capelluto.

Le aggressioni partono sempre da una domanda banale: se nel caso del 21enne era stata «Sei del rione Traiano?», Il «No» non è bastato a far desistere gli aggressori che in sei lo hanno prima afferrato al collo e poi si sono accaniti con una scarica di pugni e calci, anche alla testa. Dopo aver sfogato sul ragazzo la loro violenza, il branco è fuggito lasciandolo sanguinante a terra.

I sanitari che gli hanno prestato le prime cura hanno constatato un trauma cranico, sospetta lesione spinale, ematomi e contusioni. «L’aggressione aggiunge Borrelli è l’ennesimo capitolo di un fenomeno che denunciamo da tempo. Delinquenti, teppisti e violenti si stanno impadronendo della città, in particolare del centro storico: siamo di fronte a un emergenza sicurezza» ammette Borrelli.

 

Articoli correlati

Back to top button