Cronaca

Ruba un bracciale di valore all’amico orefice: arrestato

NAPOLI. La polizia ha arrestato un 65enne a Pianura per il furto di un bracciale. Nella sua abitazione, nascondeva un arsenale: circa mille di proiettili di vario calibro, otto pistole, due fucili, caricatori di vario tipo e due silenziatori.

Il furto del bracciale

Gli agenti sono arrivati a lui dopo la denuncia di un suo amico orefice del centro storico: il negoziante lamentava il furto di un bracciale dal valore di 3.000 euro. In seguito alla perquisizione, oltre al prezioso l’uomo aveva addosso un coltello a scatto. Nella perquisizione domiciliare, gli agenti hanno rinvenuto un arsenale nell’armadio della camera da letto: due katana della misura di un metro, dieci coltelli a serramanico, due pugnali, due paia di manette e due valigie per custodie di armi.

Le accuse

 L’uomo è accusato di detenzione illegale di armi comuni da sparo, clandestine e illegali, oltre che di furto aggravato, ricettazione e violazione della legge sul possesso di coltelli.
 

Articoli correlati

Back to top button