Cronaca

San Gennaro, non si è compiuto il “miracolo di maggio”: il Sangue non si è sciolto

Non si è sciolto il sangue di San Gennaro, patrono di Napoli, nel cosiddetto “miracolo di maggio”

Il Sangue di San Gennaro non si è sciolto. Nulla da fare per il miracolo del 1° maggio 2021.  Il vescovo di Napoli, don Mimmo Battaglia, che per la prima volta ha celebrato la cerimonia dedicata a San Gennaro in Duomo ha effettuato un secondo tentativo, dopo le preghiere di tutti i fedeli, ma anche in questo caso il sangue è rimasto fermo. Il vescovo ha invitato alla preghiera tutti i napoletani.

San Gennaro dice no: le parole del vescovo Battaglia

Tradizionalmente oggi – ha detto il vescovo di Napoli, don Mimmo Battaglia, in apertura delle celebrazione – si faceva la processione per le vie della città, ma anche quest’anno non è possibile a causa dell’emergenza pandemica. Ci troviamo in Cattedrale con un numero contingentato di fedeli, ma con la certezza se la liturgia non può snodarsi per le strade, sono gli abitanti che fanno l’ingresso nella chiesa cattedrale attraverso la nostra preghiera e il nostro ricordo“. Lo scorso 16 dicembre 2020, il sangue di San Gennaro non si era sciolto, in quello che viene definito il Miracolo Laico di dicembre, che è anche quello più raro.

Il vescovo: “Bisogna denunciare la camorra”

“Napoli – ha aggiunto don Mimmo Battaglia – ha bisogno di ricevere la buona notizia del Vangelo, della sua linfa vitale per tornare a sperare”. Denunciamo ciò che inquina il tessuto sociale e rende la comunità disumana, che allontana il popolo dal sogno di Dio che è pace, giustizia e comunione. Dobbiamo denunciare il malaffare, la cultura camorristica e la corruzione”.

Il sangue di San Gennaro non si è sciolto: i numeri da giocare

Dopo il mancato miracolo parte la corsa al lotto, con la speranza di portare a casa una vincita. Sono tre i numeri da giocare, chiaramente sulla ruota di Napoli. Il 13 (il sangue), il 1 (giorno in cui si sarebbe dovuto sciogliere il sangue) ed il 17 (la disgrazia).

Non si è sciolto il sangue di San Gennaro: le catastrofi del passato

Già diverse volte non si è verificato il miracolo di San Gennaro. È accaduto, ad esempio, nel settembre del 1939 e del 1940, in corrispondenza con l’inizio della Seconda Guerra Mondiale e con l’entrata dell’Italia nel conflitto bellico. Il sangue non si sciolse neanche tre anni dopo, nel periodo dell’occupazione nazista. Niente miracolo anche nel 1973 quando a Napoli imperversava il colera.  Non ci fu la liquefazione nemmeno nel 1980, l’anno del terremoto in Irpinia e inoltre lo scorso 16 dicembre.

Articoli correlati

Back to top button