Cronaca

San Gregorio Armeno, ancora un ritardo: rinviato l’inizio della fiera

NAPOLI. Il Natale non è partito col piede giusto quest’anno nel capoluogo campano. L’ormai lunga querelle sulle luminarie natalizie si arricchisce di un altro capitolo che riguarda il centro nevralgico del Natale partenopeo, San Gregorio Armeno. In seguito alla delibera emessa dalla Giunta, la fiera natalizia di San Gregorio Armeno subisce un altro rinvio. La causa dipende dai costi delle tariffe che, secondo gli artigiani dei famosi presepi, sono troppo alti.

La fiera di San Gregorio Armeno sarà caratterizzata da una netta divisione di tutta la zone. Tra la fascia A e la fascia C in cui è suddivisa l’area dell’evento ci sono tariffe diverse che, secondo alcuni artigiani, risultano eccessive ed esagerate. Ciononostante, già da qualche settimana molti turisti si stanno riversando nella storia via dei presepi per ammirare le statuette tradizionali della religione cattolica e quelle che ritraggono alcuni dei personaggi più in vista dell’attualità. Da Cristiano Malgioio a Kim Jong-Un passando per gli immancabili giocatori del Napoli, anche quest’anno San Gregorio Armeno non pecca in fantasia.

Articoli correlati

Back to top button