Cronaca

Sanità, la raccolta firme dei precari del Policlinico per De Luca e Lorenzin

NAPOLI. È iniziata oggi la raccolta firme da parte del personale sanitario precario del Policlinico “Federico II” di Napoli. L’iniziativa segue i sit-in dei giorni scorsi e si rivolge direttamente al ministro della Salute Beatrice Lorenzin e al governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca.

La situazione

«Si tratta di 125 precari che da oltre 20 anni lavorano in tutte le Unità Operative dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli garantendo i livelli essenziali di assistenza nonostante i contratti sottopagati e privi di diritti e di tutela – si legge nella petizione – personale altamente qualificato composto da medici, biologi, infermieri, personale tecnico, farmacisti, psicologi e amministrativi il cui futuro è caratterizzato da perenne incertezza per la totale indifferenza mostrata negli anni da tutti i livelli istituzionali».

«Lavoriamo con carichi individuali di prestazione professionale stipulati a seguito di selezione ad evidenza pubblica per titoli e colloquio, cioè contratti stipulati per la prima volta 20 anni fa e prolungati senza soluzione di continuità dal 2006 a d oggi». Affermano i lavoratori coinvolti. «Rilanciamo l’appello al Presidente della Regione Campania perché una volte per tutte ascolti la voce dei protagonisti della Sanità Campana e dia seguito alle buone intenzioni da lui manifestate».

Articoli correlati

Back to top button