Cultura ed Eventi

Sant’Antonio Abate, la Festa della Musica all’insegna dei grandi cantautori

SANT’ANTONIO ABATE. Quest’anno Sant’Antonio Abate parteciperà in maniera attiva all’europea Festa della Musica, grazie all’iniziativa del Comune e dell’associazione musicale “Il trillo parlante” che ne è resa promotrice.

L’evento si svolgerà giovedì 21 giugno nei locali della scuola elementare dell’ICS “Mosè Mascolo”, in Via Salette. Si inizierà a suonare nel tardo pomeriggio: alle 18.30 gli allievi de “Il trillo parlante”, coordinati dai maestri Pietro Savio Ruocco e Pasquale Sorrentino, si esibiranno per il loro saggio di fine anno, reinterpretando grandi pezzi di musica classica, rock, jazz, pop.
La manifestazione, poi, proseguirà alle 21.30 con un nuovo appuntamento della rassegna musicale “Se io avessi previsto tutto questo”, che anche questa volta vedrà la collaborazione dell’associazione di promozione sociale “Tutta n’ata storia”.

La Festa della Musica a Sant’Antonio Abate

Per l’occasione, “Se io avessi previsto tutto questo” non si occuperà di approfondire un unico cantautore, ma diverrà un revival di quanto già trattato nelle serate precedenti: protagonisti saranno De Andrè, Dalla, De Gregori, Guccini… e non solo. Il palco sarà libero e a disposizione di tutti; quindi, per chi vorrà, ci sarà l’opportunità di esibirsi e celebrare, così, insieme ad altri 8000 musicisti in Europa, la Festa della Musica.
La Festa della Musica che si è tenuta per la prima volta in Francia il 21 giugno del 1982. L’iniziativa fu promossa dal Ministero della Cultura francese per rendere accessibile a tutti l’arte del fare musica ed i valori che ne derivano: aggregazione culturale e sociale. Nel corso degli anni è cresciuta sempre di più, fino ad arrivare nelle principali città europee: Barcellona, Berlino, Bruxelles, Budapest; questi sono solo alcuni dei posti in cui ogni anno il 21 giugno si svolgono concerti con la partecipazione di musicisti di ogni genere, coordinati dall’Associazione Europea per la Festa della Musica.

In Italia dal 2002, grazie anche al lavoro fatto da AIPFM (Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica) sono circa 280 le città che aderiscono all’iniziativa organizzando concerti gratuiti di svariati generi musicali. E quest’anno c’è anche Sant’Antonio Abate.

“Voglio ringraziare – ha affermato il Consigliere Comunale Emilio D’Auria – le Associazioni abatesi “Il Trillo parlante”, “Tutta n’ata storia”, il cantautore Lino Spinelli per aver creduto in questa iniziativa; in effetti sono stati loro a segnalare questa opportunità ed hanno presentato un bel progetto, anche accollandosi spese per la realizzazione dell’evento, per offrire alla cittadinanza un momento per poter ascoltare musica nell’ambito della giornata nazionale della musica. Invito la cittadinanza a vivere questi momenti ed approfittare di queste belle iniziative.”

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio