Politica

Sant’Antonio Abate, installati i Dogtoilet per i cani

SANT’ANTONIO ABATE. Avviata l’installazione, in diversi punti della città, dei Dogtoilet, i cestini dedicati al conferimento delle deiezioni canine.

La prima fase – come riferito dall’amministrazione comunale in una nota – prevede il posizionamento lungo le strade di maggior flusso pedonale dei Dogtoilet per far fronte alle sempre maggiori richieste dei possessori dei cani.

L’ordinanza del comune

Nel contempo, è stata emessa anche apposita ordinanza, che disciplina i dovrei dei proprietari dei cani o dei loro custodi, che usufruiscono di spazi pubblici, ai quali è fatto obbligo di munirsi di apposite pinze, palette e sacchetti di plastica per la raccolta delle deiezioni canine depositate dagli animali e di provvedere immediatamente alla completa pulizia e all’asportazione delle deiezioni qualora l’animale imbrattasse gli spazi pubblici; inoltre, è fatto obbligo, l’utilizzo del guinzaglio, qualora gli animali possano determinare pericolo, danni o disturbo alle persone in luoghi pubblici, ed ogni qual volta le forze dell’ordine e la Polizia Locale lo ritenga opportuno per la salvaguardia della pubblica incolumità; Tutti coloro che non rispetteranno tale ordinanza, saranno sanzionati con il pagamento di una somma di denaro da euro 25,00 ad euro 500,00.

I commenti

“I Dogtoilet – afferma l’assessore alla tutela degli Animali Carmela Esposito – sono un elemento di civiltà e di cultura ecologica e non solo uno strumento dove gettare le deiezione dei nostri amici a 4 zampe. Mi auguro che la loro stessa presenza sul territorio cittadino serva a promuovere la coscienza civica ed ambientale per la quale come Amministrazione siamo molto impegnati.

“Come dico sempre, è fondamentale la collaborazione dei cittadini, afferma il Consigliere Comunale Emilio D’Auria, sempre sensibile e promotore di questo tipo di iniziative; la buona educazione e il senso civico è sempre più efficace di qualsiasi multa, per questo invito i cittadini ad aiutarci a tenere il paese sempre più pulito e vivibile. Approfitto per ringraziare chi ci ha preceduto in questa delega, il geologo Umberto d’Anna, promotore principale di questa iniziativa e di tante altre che stiamo portando avanti sul nostro territorio, sempre inerente la tutela degli animali, non ultima l’iniziativa della microcippatura gratuita, che vedrà la seconda data svolgersi il 17 gennaio 2018″.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button