Cultura ed Eventi

“Je sto vicino a te”, evento di solidarietà per l’ospedale Santobono con la chitarra di Pino Daniele

NAPOLI. L’Aeroporto Internazionale di Napoli torna ad ospitare un’iniziativa di solidarietà a favore dell’ospedale Santobono. Si tratta di “Je sto vicino a te”, una chitarra per il Santobono”.

L’evento è organizzato dall’Associazione S.O.S. Sostenitori Ospedale Santobono ONLUS con Gesac Aeroporto Internazionale di Napoli, in collaborazione con Campania Mia. Partecipano all’organizzazione dell’evento in favore del Santobono anche il sito di aste online Catawiki, affiancato dagli sponsor Kimbo e Feudi di San Gregorio.

 

Conferenza stampa, spettacolo e cocktail party

 

“Je sto vicino a te” sarà presentato venerdì 14 novembre 2017 alle ore 11.30 presso il salone centrale delle partenze all’Aeroporto di Capodichino. La presentazione consiste in un evento particolare che unisce conferenza stampa, spettacolo e cocktail party.


Santobono


L’iniziativa in favore dell’ospedale Santobono sarà infatti caratterizzata dall’utilizzo di una chitarra di eccezione: la Paradis Blù che fu di Pino Daniele. L’evento si prefigge anche l’obiettivo di rendere omaggio al cantautore napoletano scomparso tre anni fa. Alla Paradis si aggiungono altri due strumenti d’eccezione: la Fremwork, sempre di Pino Daniele e altri due esemplari nati dall’arte del liutaio napoletano Gianni Battelli e dello svizzero Rulf Spuler.

Dal 14 novembre 2017 al 4 gennaio 2018 (in questo giorno, nel 2015, ci lasciò Pino Daniele), i viaggiatori potranno contemplare questi cimeli della musica contemporanea esposti nel salone centrale delle partenze all’Aeroporto Internazionale di Napoli.

Inoltre, la mostra si propone di promuovere l’asta online che interesserà proprio la Paradis Blù, realizzata da Catawiki.it. I proventi della vendita saranno destinati all’ospedale pediatrico napoletano con il finanziamento del progetto “Sogni D’Oro”, che dona arredi per le camere di degenza dei piccoli pazienti. “Je sto vicino a te” sarà presentato da Veronica Maya.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button