Cronaca

Avvicinano un 13enne e gli portano via lo smartphone: arrestati 2 pregiudicati

Il ringraziamento alle Forze dell'Ordine dal Sindaco Giorgio Zinno

San Giorgio a Cremano, arrestati i due pregiudicati responsabili di uno scippo ai danni di un ragazzo di 13 anni, a cui ieri sera i due malviventi hanno sottratto lo smartphone dopo essersi avvicinati a lui, a bordo di uno scooter.

Incuranti della presenza delle persone, i due hanno tentato la fuga arrivando a salire sul marciapiede ma, per fortuna, le Forze dell’Ordine sono arrivati a loro poco dopo.

Scippo a San Giorgio a Cremano: arrestati 2 pregiudicati

Nella serata di ieri, 7 gennaio, gli agenti del Commissariato di San Giorgio a Cremano, diretti dal vicequestore Donatella Grassi, hanno arrestato due pregiudicati di Ercolano che, in via Manzoni, hanno rapinato un 13enne sottraendogli uno smartphone di ultima generazione.

La vicenda

Poco prima delle 20.00, i due in sella ad uno scooter Liberty di colore grigio con targa coperta, si sono avvicinati al minorenne che stava tornando a casa. Lo hanno bloccato, impedendogli ogni movimento e gli hanno frugato nelle tasche per cercare lo smarthpone. Dopo averlo portato via con la forza al ragazzo, rimasto chiaramente sotto shock per l’accaduto, hanno cercato di dileguarsi ma sono stati immediatamente rintracciati dagli agenti di Polizia.

L’inseguimento

È iniziato così un lungo inseguimento su via Manzoni; i due delinquenti, nel tentativo di scappare hanno percorso con lo scooter i marciapiedi, mettendo così a rischio anche i passanti. La fuga è durata poco. I poliziotti li hanno fermati nonostante le difficoltà e li hanno arrestati. Recuperato anche lo smartphone che  è stato restituito al legittimo proprietario.

I ringraziementi del sindaco

“Ringrazio la nostra Polizia di Stato, il vicequestore Grassi e tutte le Forze dell’Ordine che ogni giorno controllano la nostra città, con attività di repressione e prevenzione – ha detto il Sindaco Giorgio Zinno.  La sinergia con cui lavoriamo costantemente, rappresenta un elemento di forza per la nostra comunità. Invito i cittadini a denunciare o segnalare episodi di criminalità alle nostre Forze dell’Ordine. Grazie a loro ci sentiamo più sicuri e protetti”.

Articoli correlati

Back to top button