Politica

Scontro tra Cecilia Strada e Casapound: “Troppo brutta per farci sesso”

NAPOLI. Lo scorso 11 febbraio Cecilia Strada, figlia di Gino – fondatore di Emergency – aveva pubblicato sul suo profilo Facebook una foto che non era passata inosservata. Il post, in cui si leggeva “Non scopate con i fascisti, non fateli riprodurre”, era correlato da una didascalia che recitava: “Anche solo per non dar loro una gioia. Dalla rubrica “I consigli della domenica sera”.

 

 

La risposta di CasaPound

Immediata la risposta di CasaPound, tramite un articolo di Elena Sempione su Il Primato Nazionale, l’organi di stampa del partito di estrema destra. Sempione ha affermato che Cecilia Strada sia troppo brutta per farci sesso. Questo il contenuto del post, decisamente poco elegante: “L’antifascismo catacombale deve essere il feticcio numero uno a casa Strada. Se Gino, il noto fondatore di Emergency, ha recentemente partecipato alla manifestazione di Macerata (quella dei cori contro i martiri delle foibe), invocando lo scioglimento dei “movimenti fascisti”, la meno nota figlia Cecilia si è distinta per un post Facebook che ha fatto il giro del social network, scatenando una bella flame war. Ad ogni modo, conoscendo il profilo estetico medio delle antifasciste femministe antirazziste (in cui la Strada rientra appieno), probabilmente per i “fasci” l’eventualità di un rapporto sessuale con le “compagne” non si sarebbe proprio posta. Ma d’altronde, si sa, ogni regola ha le sue eccezioni. Forse la Strada si stava rivolgendo proprio a loro”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button