Cronaca

Scoperta fabbrica clandestina di fuochi d’artificio

Scoperta fabbrica clandestina di fuochi d’artificio. Il blitz dei carabinieri è andato a segno, scoprendo qualcosa di incredibile.

Scoperta fabbrica clandestina di fuochi d’artificio artigianali

Una villetta di Mondragone trasformata in fabbrica clandestina di fuochi d’artificio. E’ la scoperta effettuata questa notte nella provincia casertana. I carabinieri della Tenenza di Quarto, nel corso del blitz, hanno trovato 25 chili di polvere nera oltre ad inneschi, scatole e carta da imballaggio.

Secondo quanto stimato dal Nucleo Artificieri del comando provinciale di Napoli, i 25 chili di polvere nera avrebbero potuto radere al suolo un intero quartiere. A finire in manette Vincenzo Ianni, fruttivendolo di Quarto.


sequestro-di-botti-e-fuochi-dartificio-illegali


Il materiale esplodente

I militari hanno messo in sicurezza l’area e fatto brillare il materiale esplodente lungo il litorale di Castel Volturno. Il 38enne, Vincenzo lanni, dovrà rispondere di detenzione e fabbricazione di materie esplodente di tipo deflagrante.

Dopo le formalità di rito, il fruttivendolo quartese è stato condotto nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button