Cronaca

Scopre un furto di corrente elettrica, calci e pugni a vigile urbano

NAPOLI. Preso a calci e pugni mentre tentava di identificare un uomo responsabile di furto di corrente elettrica.

Vigile urbano picchiato a Napoli

Questo quanto accaduto a un agente dell’unità operativa tutela emergenze sociali e minori della polizia locale di Napoli, nel corso di un’azione congiunta con una squadra dell’Enel nell’area di vico Croce ai Miracoli. Lo riporta il quotidiano Il Mattino.

Dopo aver riconosciuto allacci abusivi alla rete elettrica, gli agenti stavano procedendo alla rimozione degli stessi, quando un cittadino 42enne di orgini cingalesi ha dato di matto, colpendo il poliziotto all’addome e continuando a percuoterlo anche mentre era a terra prima di essere bloccato dagli altri agenti presenti sul posto.

Fermato e sottoposto a rito direttissimo per i reati di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, il cingalese è stato condannato a quattro mesi di reclusione. Inoltre, a seguito del furto di corrente elettrica riscontrato nell’abitazione, è stato deferito a piede libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button