Scuole nel napoletano: cibo scaduto a bambini di 3 anni

mensa

Alla scuola materna “Aldo Moro” di Afragola è accaduto un fatto scandaloso: ai bambini di 3 anni è stato servito del cibo scaduto

Alla scuola materna “Aldo Moro” di Afragola, comune già terra di stese e di proclami di liberalizzazione da ogni male da parte del Ministro dell’Interno Matteo Salvini è accaduto un fatto scandaloso: ai bambini di 3 anni è stato servito del cibo scaduto.

Cibo scaduto nella scuola “Aldo Moro” di Afragola

Del cibo scaduto è finito nei piatti dei bambini che frequentano la scuola materna “Aldo Moro” di Afragola. Ad accorgersi che le buste di cibo preconfezionate, nello specifico fesa di tacchino, portassero come data di scadenza lo scorso 8 gennaio, ossia più di un mese fa e come data di confezionamento il 10 ottobre del 2018, sono state le stesse maestre che hanno subito allertato la dirigente scolastica, la Dr.ssa Rosalba Sorrentino, che a sua volta ha inviato subito una PEC al comune afragolese, guidato dallo scorso giugno da Claudio Grillo, in forza al Centro destra.

Da qui l’incontro-lampo già nel tardo pomeriggio con l’assessore competente Cristina Acri, che a sua volta ha inviato, tramite gli uffici competenti, una mail PEC di contestazione all’ATI che si occupa del fornitura del servizio per ben quattro scuole, ossia la Capital-Vegezio, dalla quale ora si attendono le controrepliche. Contemporaneamente, l’assessore ha assicurato di aver allertato anche l’ASL: “Ci siamo insediati solo da qualche mese”, ha specificato la Acri, “questa ATI era già in essere con la scorsa amministrazione perché vincitrice di un bando di gara della durata di tre anni e dunque fino al 2020. E comunque siamo anche noi parte lesa”, ci tiene a precisare, “e siamo dalla parte dei bambini e della legalità, attenendoci al capitolato di una gara regolarmente vinta”

TAG