Cronaca

Secondigliano, ancora telefoni e droga nel carcere

Ancora telefoni cellulari e droga trovati nel carcere di Secondigliano. Lo rende noto il sindacato di Polizia Penitenziaria Sappe. Sembra davvero non esserci tregua sul fronte del contrasto al possesso ed all’uso di droga e telefoni cellulari nel Centro Penitenziario di Secondigliano, a Napoli. Gli esiti dell’ultima importante attività info-investigativa posta in essere dagli uomini del Reparto di Polizia Penitenziaria hanno infatti permesso di scovare nuovi rinvenimenti.

Secondigliano, droga e telefoni trovati nel carcere

Tiziana Guacci, segretario regionale per la Campania del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, spiega che “nell’ambito delle attività di contrasto all’introduzione di sostanze illecite negli istituti penitenziari, durante una perquisizione sono stati rinvenuti tre panetti di hashish, perfettamente conservati ed evidentemente pronti alla distribuzione. Sono inoltre stati rinvenuti e sequestrati otto telefoni cellulari, tra cui uno smartphone, e cavetti usb opportunamente celati all’interno di plafoniere e quadri elettrici e murali della sezione detentiva. Sequestrati anche attrezzi utili proprio a svitare ed avvitare viti e bulloni”.

Redazione L'Occhio di Napoli

Redazione L'Occhio di Napoli: comunicati stampa, notizie flash, contributi esterni del giornale

Articoli correlati

Back to top button