Politica

Selvaggia Lucarelli contro de Magistris: “Istituto Luce in salsa napoletana”

NAPOLI. Selvaggia Lucarelli ha dedicato un articolo alla “preoccupante metamorfosi” del sindaco di Napoli Luigi de Magistris. Nell’articolo, pubblicato su Il Fatto Quotidiano, la nota giornalista e opinionista – molto seguita su Facebook e Twitter – si è soffermata soprattutto sull’aspetto mediatico e social del primo cittadino napoletano.

Andate sulla sua pagina Facebook – scrive Lucarelli riferendosi a de Magistris, – leggete quello che scrive e vi renderete conto che siamo tutti colpevoli di un’imperdonabile disattenzione. C’erano stati segnali forti in passato (la querela a Giletti perché aveva osato dire che Napoli non è la Svizzera o le accuse a Saviano di scrivere di camorra per fare soldi), li abbiamo sottovalutati e ora l’ex magistrato è diventato- mediaticamente parlando – un sinistro incrocio tra Diego Fusaro, Benito Mussolini e Masaniello“.

L’articolo di Selvaggia Lucarelli su de Magistris

“I suoi post – spiega Selvaggia Lucarelli – sono degli autentici, barocchi, deliranti capolavori di retorica mista a propaganda, mista a chiamata alle armi, mista a un buon fumo afghano. Li leggi ed è subito Istituto Luce in salsa partenopea. Intanto il buon De Magistris pubblica solo sue foto di comizi, piazze piene, pugni alzati e folle plaudenti. Spesso in bianco e nero, che fa più pathos”.

“Gli mancano – prosegue – solo un paio di ufficiali nordcoreani alle sue spalle che facciano finta di prendere appunti sul taccuino, per fare una propaganda ancora più accennata. Mai una foto di lui che mangia salsiccia e friarelli, una pizza fritta, due zucchine alla scapece con un rivolo d’olio che gli cola sulla camicia, niente”.

DE MAGISTRIS: “STATO E CALCIO, CI RIPRENDEREMO IL MALTOLTO”

Poi sul debito del Comune di Napoli Selvaggia Lucarelli cita direttamente de Magistris: “E quando ormai non sanno più come diavolo fare per fermare la rivoluzione napoletana, sapendo che finalmente possiamo accelerare avendo risanato i conti, ti fanno cadere addosso due meteoriti istituzionali!”.

“M-e-t-e-o-r-i-t-i istituzionali – commenta lei -. Napoli sotto una pioggia di asteroidi come gli Urali nel 2013. E allora, mentre il cielo si illumina e frammenti spaziali si abbattono sui quartieri spagnoli, De Magistris invita il popolo alla Rivoluzione“.

VOLATA SCUDETTO: TUTTI CONTRO LE PAROLE DI DE MAGISTRIS

“Non si preoccupi, sindaco – conclude caustica Lucarelli -. C’è ancora tutto un repertorio di frasi sobrie a cui attingere, da “Al mio via scatenate l’Inferno!” (cit. Massimo Decimo Meridio) , quando Renzi tornerà a visitare Napoli a ““Signore dai forza al mio nemico e fallo vivere a lungo, affinché possa assistere al mio trionfo.” (cit. Napoleone Bonaparte) quando citerà De Luca al prossimo comizio, fino a “Sai quanti cereali sottomarina devi ancora mangiare per diventare come Noi!?” (cit. Arisa) per quando Di Maio oserà dire che Napoli è bella, ma pure Avellino non scherza”.

Le reazioni sui social

Non si sono fatte attendere le reazioni sui social all’articolo di Selvaggia Lucarelli su de Magistris. Alcuni cittadini di Napoli, infatti, si sono sentiti toccati da alcuni passaggi.

È la stessa Lucarelli a denunciare un messaggio in particolare che ha ricevuto sui social network, scrivendo: “Orgoglio italiano”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button