Cronaca

Camorra, l’appello del cardinale Sepe: “Deponete le armi”

Il cardinale Crescenzio Sepe contro la camorra. L’arcivescovo di Napoli, nel suo discorso pronunciato in piazza del Gesù Nuovo, ha rivolto un appello “a voi tutti che usate le armi per uccidere”.

Sepe e la camorra, l’appello

“Gettate le armi – ha detto il cardinale Sepe – il loro posto non è nelle vostre mani, ma tra i rifiuti, visto che sono oggetti creati per rifiutare la vita. Gettate le armi, anche in una chiesa se volete, restando nell’anonimato, e riconsegnerete al mondo, alla città, ai vostri cari un presente e un futuro degli del dono della vita. L’alternativa è il nascondimento nelle fogne per sfuggire alla morte o al carcere”.

La chiosa

“Tenere con sé le armi, ha spiegato l’arcivescovo di Napoli, “non è vita, è già morte, e non basta avere qualche immaginetta sacra e dire una preghiera per stabilire una relazione buona con il Signore. Quella non è fede ma magia, superstizione“.

Articoli correlati

Back to top button