Cronaca

Sequestro di beni a Secondigliano: finanza confisca oltre 2 milioni

NAPOLI. Sequestro di beni a Secondigliano, l’ammontare complessivo è di oltre 2 milioni di euro. Coinvolto un uomo di 52 anni e altri quattro suoi familiari.

Sequestro di beni a Secondigliano: nei guai uomo di 52 anni

I Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, delegati dal Tribunale di Napoli hanno dato esecuzione di un decreto di sequestro preventivo per oltre 2 milioni di euro tra cui 11 immobili ricadenti nel comune di Napoli.



Nel mirino della Guardia Di Finanza Aricò Espedito, residente a Napoli nel quartiere di Secondigliano, di anni 52. L’uomo, nel periodo compreso tra il 1982 ed il 2014, si è reso responsabile di plurimi reati, tra cui associazione finalizzata alla truffa, furto in abitazione e ricettazione.

Nei confronti di Aricò e del suo nucleo familiare, per un totale di 5 individui, sono stati sequestrati immobili e in alcuni casi la nuda proprietà degli stessi, tipo abitazioni, locali e box siti nel quartiere Secondigliano di Napoli, in via Monte Nero, IV Traversa Corso Italia e largo Macello, nonché i saldi attivi di libretti di deposito ovvero rapporti bancari agli stessi riconducibili.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button