Cronaca

Evasione fiscale, sequestro di beni mobili e disponibilità finanziarie: nei guai la proprietaria di un noto megastore cinese

La Guardia di Finanza di Torre Annunziata ha eseguito un decreto di sequestro preventivo di beni mobili e disponibilità finanziarie per l’importo di quasi 2 milioni di euro: nei guai è finita la proprietaria di un noto megastore cinese.

Torre Annunziata, sequestro di beni: nei guai proprietaria di megastore cinese

I finanzieri hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo per l’importo di € 1.718.565,68 nei confronti di una imprenditrice di nazionalità cinese, titolare di un megastore di commercio al dettaglio di detersivi, casalinghi e articoli vari a Torre del Greco.

La donna deve rispondere di dichiarazione infedele e omessa dichiarazione. Da quanto emerso dalle indagini, nel corso di una verifica fiscale, l’imprenditrice avrebbe omesso la presentazione delle dichiarazioni ai fini Iva per gli anni dal 2019 al 2022, in presenza di un’imposta dovuta pari a euro 1.222.366,22; presentato una dichiarazione infedele ai fini II.DD. per gli anni 2020 e 2021, indicando elementi passivi inesistenti pari a € 1.153.952 e generando così un’imposta evasa pari a € 496.199,46.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio