Napoli, sequestro al Rione Amicizia: pony e uno stallone tra i rifiuti

sequestro-rione-amicizia-napoli-cavalli-rifiuti

Sequestro nel rione Amicizia di Napoli: tra i rifiuti pony e uno stallone. Un'area di 4mila metri quadrati era stata occupata abusivamente

Sequestro nel rione Amicizia di Napoli. Nella mattina di ieri, martedì 28 aprile, personale della U.O. Stella, unitamente a personale della Polizia di Stato del commissariato San Carlo Arena hanno proceduto al sequestro di una ampia area demaniale, sita in Napoli alla Via Lorenzo Giusso.

L’indagine partita a seguito di reiterati atti vandalici all’interno dell’Istituto scolastico “Ammaturo”, ha portato alla verifica ed all’individuazione delle proprietà delle aree confinanti al plesso scolastico. Gli operatori hanno quindi riscontrato che l’area adiacente e confinante, di circa 4000mq, di proprietà del demanio e precisamente del Ministero dei Lavori Pubblici, era stata occupata abusivamente.

Sequestro nel rione Amicizia di Napoli, il blitz

I responsabili, compiutamente identificati e denunciati, avevano messo in atto un cambio di destinazione d’uso dell’area registrata al catasto come frutteto, realizzando un sito di stoccaggio e raccolta di rifiuti speciali e di materiale ferroso dismesso, oltre ad una serie di manufatti adibiti a ricovero di cinque cavalli (1 stallone e 4 ponies) per i quali è stato tempestivamente richiesto l’intervento dell’ASL Veterinaria per la verifica dello stato di salute degli animali.

Il provvedimento

Dagli accertamenti sono stati riscontrati inoltre relativi allacci abusivi elettrici ed idrici utilizzati per un impianto frigorifero all’interno del quale sono stati rinvenuti e sequestrati prodotti ittici surgelati di dubbia provenienza ed in pessimo stato di conservazione.

FOTO DI REPERTORIO


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

TAG