Curiosità

Serie A: il Napoli ospita il Sassuolo

Il ritorno al calcio giocato ha regalato subito emozioni in Italia. Benché sembrasse destinato a una stagione in chiaroscuro, il Napoli ha vinto la Coppa Italia battendo ai rigori la Juventus dell’ex Maurizio Sarri. Un successo importante per Gennaro Gattuso, che ha subito cancellato il ricordo di Carlo Ancelotti. Aurelio De Laurentiis aveva chiesto ai suoi giocatori il massimo impegno per cercare di scavalcare gli orobici e ottenere l’accesso diretto alla prossima edizione della Champions League. Impresa ardua sin dall’inizio: non solo perché la “Dea” vanta il miglior attacco del campionato, ma perché ha continuato a macinare vittorie anche alla ripresa dei giochi, come se non avesse minimamente risentito della lunga inattività. Il Napoli ci ha provato fino alla sconfitta nello scontro diretto di Bergamo, ma ora non ha più molto da chiedere al campionato. La prima annata di Gennaro Gattuso sarà comunque considerata senz’altro positiva.

Per non correre rischi e completare il calendario senza intaccare l’inizio della prossima stagione si sta giocando ogni 3 giorni, con la possibilità di effettuare 5 sostituzioni anziché 3, anche se i cambi devono avvenire sempre nell’arco di 3 interruzioni di gioco. Il Napoli è chiaramente una delle formazioni che sta approfittando di più di questa possibilità, avendo una rosa abbastanza lunga. Per questo motivo, battere gli azzurri si rende ancora più complicato, a prescindere dagli obiettivi stagionali.

Il Sassuolo di Roberto De Zerbi, invece, aveva vinto contro il Brescia prima dell’interruzione dell’attività agonistica. Ciccio Caputo è sempre più bomber e, soprattutto, è in odore di Nazionale. Di recente anche lo stesso De Laurentiis ha speso parole di elogio nei confronti dell’attaccante neroverde, che continua a riscuotere consensi. La squadra emiliana si trova attualmente nel mezzo della classifica e ha un buon margine di vantaggio sulla zona retrocessione. Il Sassuolo può ritenersi già abbastanza soddisfatto per il campionato condotto finora. Un eventuale insuccesso contro il Napoli, pertanto, non sarebbe troppo compromettente per il cammino degli uomini di De Zerbi. Osservato speciale sarà Jeremie Boga, da tempo sondato dai radar di mercato: si tratta di uno degli esterni migliori del campionato e il Napoli le sta tentando tutte per portarlo all’ombra del Vesuvio.

La partita, che si giocherà domenica 26 luglio, ore 15:00, presso lo stadio San Paolo di Napoli, vedrà affrontarsi quindi due formazioni non troppo distanti in classifica. Il Sassuolo non vince con gli azzurri dall’agosto del 2015, cioè dall’inizio dell’era Sarri. Allora andarono in rete Hamsik, Floro Flores e Sansone. Da quando è approdata in Serie A, la compagine neroverde non ha mai battuto i partenopei in casa loro, ma hanno pareggiato più di una partita a Fuorigrotta. Si cerca quindi un successo che sarebbe davvero storico per il Sassuolo.

Per gli azzurri sarà la penultima gara al San Paolo. Volendo azzardare un pronostico, i padroni di casa sono chiaramente favoriti, ma ulteriori possibilità di gioco sono offerte dalla possibilità di optare per delle scommesse multiple anche su Napoli-Sassuolo. Non potrebbe essere altrimenti, considerando che l’impegno in Champions League è rimandato ad agosto e i gli azzurri potranno dedicarsi totalmente al campionato fino ad allora. Dries Mertens e Lorenzo Insigne vogliono chiudere la stagione con altri goal. Chissà che a questo punto non arrivino anche le ultime gioie partenopee per José Callejon…

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto